Brigida

 

Il mio nome č Brigida, sono nata e vivo a Molfetta (Ba) ho 64 anni e sto frequentando la chiesa cristiana evangelica A.D.I. di Giovinazzo (Ba) in via Napoli 10. 

Ho incominciato a frequentare la chiesa evangelica da circa 15 anni.
Premetto che ancora anni prima mi avevano parlato del Signore Gesů in maniera diversa rispetto alle mie conoscenze religiose, ascoltavo queste persone che mi presentavano la bibbia, il Signore Gesů, il messaggio della salvezza, ma non riuscivo a comprendere veramente quanto mi esponevano. Conducevo una vita normale, ero una persona molto sicura di se stessa, fumavo, mi piaceva la mondanitŕ, i preziosi; nei rapporti con gli altri, volevo sentirmi “superiore” agli altri, fino a quando l’ultima parola doveva essere la mia, insomma mi piaceva essere al centro delle attenzioni. 

Ma 15 anni fa, un dispiacere in famiglia, forte e grave, colse di sorpresa la mia vita; mi sentii indifesa, provata, abbattuta, senza forza tanto da toccare il “fondo”. 

Nella prova, ho cercato aiuto nei parenti e negli amici che fino a quel momento avevo frequentato e che mi erano stati vicino, ma il loro “aiuto” durava poco e io rimanevo sempre sola con la prova e ancora peggio non vedevo una via di uscita. 

E’ stato in quei momenti difficili che mi sono ricordata del Signore Gesů di cui mi avevano parlato; e cosě cercai le persone che mi avevano parlato di Gesů che mi proposero la soluzione al mio problema “Cristo Gesů”, il Signore vivente.
Mi consigliarono di frequentare la chiesa cristiana evangelica e io accettai l’invio.
Iniziai ad ascoltare la Parola del Signore e piano piano a pregare personalmente il Signore e a fare mie le promesse del Signore Gesů risorto dalla croce, vivente e pronto ad aiutarmi nella mia difficile situazione. Giorno dopo giorno confidavo nell’intervento del Signore e cosě inizia ad avvertire “qualcosa” nel mio cuore, quel qualcosa era ed č ancora la “pace” del Signore, una pace tanto desiderata in quel periodo della mia vita, la pace che cercavo dagli altri ma trovata solo nel Signore Gesů, quella pace che ha alleviato il dispiacere, mi ha dato nuove forze per ritornare a vivere la mia vita normale. 

Il giorno 10 ottobre 1999, ho accettato il Signore Gesů nella mia vita attraverso il battesimo nelle acque; č stato un giorno importante e fondamentale nella mia vita, ho sperimentato il perdono dei peccati e la gioia e la pace della salvezza. 

Ancora oggi sento nel mio cuore la pace del Signore, non ho piů il vizio del fumo, non corro piů dietro alla “mondanitŕ”, mi piace vivere una vita semplice e normale con tutti coloro che mi circondano. Ho compreso che il Signore č morto sulla croce anche per me, donandomi con il Suo sacrificio la vita eterna. 

Se stai attraversando un momento difficile, se un dispiacere nella tua casa sta abbattendo la tua vita e stai provando di tutto per superalo, ti invito, con tutto il cuore, a cercare l'aiuto nel Signore risorto e vivente; cerca Gesů nella tua vita e solo Lui č capace di donarti quella pace e quella serenitŕ che ti mancano e cosě puoi …. ritornare a vivere. 

Il Signore ti benedica